Ascoltati e fidati

Ultimamente mi vengono chiesti vari consigli, su come centrarsi, come concentrarsi, come poter liberarsi un po’ dallo stress, come trovare pace ecc. La risposta che sto dando, è sempre la stessa: ascoltati e fidati.

Ci aggiungerei, per completezza, ascoltati, sii sincero con te stesso e fidati.

Subito tutti mi dicono: “si, ma come faccio? come funziona praticamente questa cosa? Non è facile darsi ascolto, ci vuole coraggio!”

Certo, non siamo molto abituati a farlo, ma non ci vuol poi molto coraggio, solamente la voglia di esser felici. Per iniziare è utile farlo dalle piccole cose: cosa mangio oggi? Ecco fermatevi 10 secondi, non serve molto di più. Fermatevi, chiudete gli occhi e chiedetevi: di cosa ho voglia? Cosa sento di voler mangiare? Patate? Pasta al pomodoro? Una bella fiorentina? Prestate attenzione a quel che vi viene fuori, dal corpo, dalle emozioni, perché no, magari vi aumenta la salivazione non appena pensate ad un cibo in particolare; al contrario potrebbe venirvi del disgusto a pensare ad un’altra pietanza. In questo momento semplicemente ascoltate le sensazioni che vi arrivano, sentite se c’è qualcosa che emerge fra gli altri pensieri, un gusto particolare. Pian piano che fate questo esercizio, sentirete sempre più nitidamente cosa vi va e cosa no. Sono sensazioni che son sempre state là, ma magari non ci avete mai fatto troppo caso.

Ascoltate le sensazioni, il passo successivo è l’essere sinceri con quel che avete visto. Non nascondetelo sotto al tappeto. Se avete voglia di un gelato enorme al cioccolato, non fate finta di niente. Quella voglia vi è arrivata, bene, non rimettetela sotto a pensieri “mi farà ingrassare”, “non mi fa bene”. è possibilissimo. Se volete, la domanda successiva è “ho davvero voglia di questo?”. Qui la risposta è più semplice, e generalmente più chiara: si no. Anche in questo caso, siate sinceri con quel che arriva. Se è sì, sì avete sentito e di quel qualcosa avete voglia. Se è no, magari era solo la gola a parlare, e quindi non lo volete.

Ora che avete chiara la situazione, è semplice l’ultimo passo, molto simile al precedente in verità: fidatevi. Seguite quella sensazione e scelta che avete fatto e mettetela in pratica. Ormai è facile, sapete cosa volete, sapete che siete sicuri di volerlo, prendetevelo sto gelato!

Fare questo con le cose più semplici, come mangiare, decidere che film vedere o dove andare la sera con gli amici, permette di acquistare naturalezza nel sentirsi e quindi nel vivere le proprie volontà in maniera semplice. Come per fare una maratona non si parte subito nel fare 42 km di corsa, ma ci si allena pian piano, aumentando di volta in volta la distanza percorsa, anche in questo possiamo allenarci partendo dalle scelte più piccole e semplici. Acquistiamo con facilità sicurezza e fiducia su quel che sentiamo e sul fatto che questo ci porta felicità, sarà sempre più facile farlo e diventerà automaticamente naturale anche per le scelte più importanti.

Print Friendly, PDF & Email

Posted by Alberto Soverchia