Massaggio Thailandese

Cos’è il massaggio thailandese

massaggio thailandese a Bologna Il massaggio thailandese, anche nuad paan boran o nuad Thai, viene utilizzato da secoli in Thailandia come strumento per il benessere e per la guarigione. Nasce dall’unione delle conoscenze della medicina Ayurvedica e dallo Yoga, arrivati in Thailandia più di 900 anni fa ed incorpora anche elementi della riflessologia e della medicina cinese. Per questo viene considerato un lavoro energetico più che fisico. Raffinato nei secoli dai vari maestri, si ottiene al giorno d’oggi un’ottima tecnica per stimolare il naturale processo di guarigione del corpo.

Benefici

massaggio thai a bolognaDal semplice rilassamento, all’aiuto alla guarigione di problematiche specifiche, i benefici apportati sono molteplici. In generale questo massaggio migliora la circolazione energetica e sanguigna, rafforzando quindi il sistema muscolare, le naturali difese del corpo, le funzionalità degli organi. Come detto, la funzionalità primaria di questo trattamento è energetica. L’incorporazione di posture yogiche e stretching è stata effettuata sulla base dei loro effetti energetici e solo secondariamente per l’aumento della flessibilità e della forza. Questa modalità permette di lavorare ancora più a fondo per ottenere dei benefici su tutto il corpo. Alla fine di un trattamento il corpo e la mente sono più rilassate, è migliorata la flessibilità delle articolazioni, il nutrimento e quindi la forza muscolare ed anche le funzionalità degli organi interni.

Come funziona il trattamento

Il cliente è sdraiato su un materassino a terra, si consigliano indumenti comodi (tuta). In massaggio thailandese a bolognaun trattamento di base, o standard, si inizia nella posizione supina, si cambia poi nella posizione prona ed infine seduta.
Viene trattato tutto il corpo, dalle gambe, all’addome, le braccia, collo e spalle, schiena, testa e viso.

Su richiesta, è possibile focalizzare il trattamento su alcune parti del corpo. In base a problematiche specifiche, è anche possibile trattare esclusivamente la zona dolorante per facilitarne la guarigione (es. ginocchia, zona lombare, spalle, ecc.)

Print Friendly, PDF & Email